Home

Centro di Terapia Metacognitiva Interpersonale di Avellino

“Abbiamo un anelito di riempire un certo buco e sentiamo un vuoto. Lo riconosciamo appena perché la cultura non ha un nome per questa… direi ansia metafisica. Non avendolo, riempiamo il vuoto con tutta una serie di sostituti. Chi con le droghe e il rock’n roll, con la moto e con il vivere pericolosamente; chi con la fame di sapere…. e chi con la dipendenza d’amore. Ma sono tutte acque che non estinguono la sete, dei modi di riempire questo vuoto centrale con qualcosa che non può farlo, perché può essere riempito solo con il sentire sé stessi ed essere consapevoli della propria esistenza.”
(Claudio Naranjo – “Amore, coscienza e psicoterapia”)